Cosa abbiamo fatto

Questa è una veloce rassegna, da marzo 2019 ad oggi, dei principali progetti che abbiamo curato direttamente o in collaborazione con istituzioni e associazioni del territorio.

Marzo 2019
Tutto in una Valle. Archeologia, ambiente e patrimonio artistico nella Valle del Tassobbio
Gli importanti ritrovamenti naturalistici, archeologici e medievali effettuati dal comitato scientifico CAI negli ultimi anni aprono nuovi scenari nel panorama ambientale e dell’insediamento storico della Valle del Tassobbio. Nell’ambito del convegno abbiamo anche illustrato gli esiti della catalogazione in zona del patrimonio artistico religioso da parte dell’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Reggio Emilia.
Aprile 2019
Presentazione dell’associazione alle istituzioni
Il 16 aprile, presso Agriturismo Mulino in Pietra a Cortogno di Casina, la presentazione della nuova associazione Val Tassobbio A.P.S. Presenti Candida Tommasi e Piero Torricelli, promotori del Coordinamento allora e della Associazione oggi e Luca Bussolati, presidente della Val Tassobbio APS. Nella serata sono stati presentati gli obiettivi della associazione e presentato i componenti del Comitato Direttivo che lavoreranno a tali progetti. Sono intervenuti i rappresentanti di tutte le Amministrazioni Comunali presenti sul territorio, oltre al Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, alle associazioni di volontariato, alle Pro Loco di vallata e ai principali operatori economici della Val Tassobbio.
CLICCA QUI per guardare i video della serata
Agosto / ottobre 2019
Alla scoperta dei Geositi, i Basalti di Rossena e le catture fluviali del Torrente Tassobbio
Dagli antichi basalti oceanici alle recenti catture fluviali della Val Tassobbio: un percorso tra i Geositi, luoghi testimone della storia geologica dell’Appennino nella Riserva MaB-UNESCO. escursioni guidate da esperti conoscitori del territorio, conferenze per approfondire aspetti geologici e la conoscenza di flora e fauna, tappe culinarie in alcuni dei migliori ristoranti e agriturismi della valle.
Aprile 2020
Convenzione per la manutenzione manutenzione ordinaria dei sentieri della valle
La convenzione tra L’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino, il Cai sezione di Reggio Emilia e la Val Tassobbio APS prevede la realizzazione di una serie di interventi consistenti che saranno realizzate dalle due Associazioni, finanziate grazie ad un contributo assegnato all’Unione Montana per il progetto “Interventi di manutenzione e riorganizzazione segnaletica informativa delle rete escursionistica della Val Tassobbio all’interno della Riserva della Biosfera Unesco Appennino Tosco Emiliano”, nell’ambito del bando regionale emesso dal Servizio Geologico della Regione Emilia Romagna.
Agosto / settembre 2020
Escursioni nell’anno della pandemia
Poche cose siamo riusciti ad organizzare in questo “annus horribilis”. Grazie a Parchi Emilia Centrale, che ormai è diventato un nostro collaboratore abituale Infatti la Val Tassobbio rientra quasi interamente in una delle aree protette che gestisce L’ente parchi: il Paesaggio Protetto e Semiprotetto delle Colline reggiane – Terre di Matilde.
CLICCA QUI per vedere il sito web della zona  protetta.
Luglio / agosto 2020
Percorsi di cultura domestica contemporanea in Valtassobbio
Dopo l’esperienza del primo lockdown, abbiamo ricominciato a cucinare, a fare impasti ecc. L’idea di Anna e Gianfranco Gasparini in collaborazione con Valico Terminus era quella di fare semplici lezioni introduttive chiamate COME SI FA che ci invitassero a conoscere e condividere sapienti modi di fare, prodotti e strumenti eccellenti per una piena consapevolezza dell’esistenza. Perché ogni miglioramento del quotidiano procuri una soddisfazione profonda e diventi un beneficio acquisito per sempre.
Dicembre 2020
La Geoguida della Val Tassobbio
Uno strano torrente della collina reggiana, nella Riserva MaB Unesco Appennino Tosco-Emiliano. Abbiamo collaborato fattivamente all’ideazione e alla realizzazione della geoguida. Uno strumento divulgativo maneggevole e sintetico pensato per turisti curiosi, escursionisti, docenti, studenti e per tutti coloro che desiderano conoscere meglio l’Appennino. Una carta geologica semplificata, una fitta e ben segnalata rete sentieristica, tante emergenze naturalistiche e storico-culturali. Abbiamo inoltre, acquistato numerose copie, da distribuire agli operatori economici della valle, per aumentare la diffusione del prodotto editoriale in prospettiva di una maggior valorizzazione del territorio.